Lunedì 05/10/2015

DT del Lunedì 05/10/2015

E’ stato il weekend dei campionati italiani di Sprint, purtroppo per impegni vari pochi partecipanti dei nostri al via, nella gara individuale 5 atleti con il rank e 4 senza rank, 2 squadre nella coppa crono e nessuna staffetta mista 2+2.

Riccione Campionato Italiano Sprint

riccione_individuale

Tra gli atleti con il rank al via 3 mostri sacri dello sprint, Squalo Beppe, Beep Beep Massi e il Redivivo Massimino, più Andrea e Max per i quali la stagione di triathlon è appena iniziata.
Dall’acqua come da pronostico, lo Squalo rifila 35 secondi a Massimino, e quasi un minutino a Massi che nuota alla grande, più indietro Andrea in forma spaziale, anche se privo del suo riferimento Leo spazzola Max.
La gara entra nel vivo nella seconda frazione dove Massimino fa un grandissimo numero, torna sotto Beppe e lo stacca dandogli quasi un minuto nell’arco della frazione, Massi uscito attardato dall’acqua non prende un buon gruppo e paga un ritardo ulteriore di 1:20 sui compagni, così come Andrea da pronostico martella una prestazione ciclistica 33:31 pari a quella di Massi 33:02 e scava un solco su Max che chiude la bici in 35:13.
Si arriva così alla corsa, vanno tutti come indemoniati, alla fine la spunta il Redivivo che firma una prestazione monstre, Massimino chiude in 1:06:00 che gli vale il TERZO posto di categoria M2, correndo in 17:57 e tenendo a bada il tentativo di rientro di Beppe 18:23 secondo, terzo Massi che come previsto corre più forte di tutti 17:46.
Quello che non ti aspetti arriva dalle retrovie, Andrea chiude i 5km in 21:01 su Max 21:28, ormai è assodato Andrea sa correre fortissimo!

riccione_individuale2

Tra i partenti senza rank finisce in battaglia serrata tra Guido e Paolo con Alexandre e Matteo mai in partita, il nostro Jap ormai è triathleta fatto è finito nuota più forte di tutti uno spettacolare 14:38, rifilando più di un minuto a Guido 15:43 e a Alexandre 15:48, staccatissimo uno stanco Matteo 18:56 non certo sui suoi standard.
In bici Jap non smette di martellare la sua super prestazione e vola in 32:40 tempone tra i migliori, accumulando un altro minuti di vantaggio su Guido 33:47, che a sua volta fuori dalla T1 stacca Alexandre che chiuderà in 35:23, 36:11 per Matteo.
Si decide tutto nella terza frazione, dove Guido parte a tutta per la rimonta correndo in 20:25 e chiudendo in 1:12:58, ma non è sufficiente perchè 3 secondi gli sono fatali, Paolo non va alla deriva stringe i denti corre in 22:24 e chiude in 1:12:55, finiscono distanti Alexandre 1:16:21 e Matteo 1:18:55 il peggiore di tutti che però corre alla grandissima 19:52.

Campionato Italiano Coppa Crono

cronoA

Due staffette al via, la squadra A con i migliori: Massimino Beppe e Massi in rigoroso ordine di arrivo nella gara individuale, e la meno probabile squadra B con Alexandre Andrea Guido Max e Paolo.
Purtroppo la squadra A si ritrova contata per le defezioni del Viking e Enrico che dovranno offrire come minimo da bere ai compagni per il lavoro extra a cui li hanno costretti.
Purtroppo spremuti dal giorno prima da una gara tutta di testa, i nostri eroi non chiudono secondo le loro potenzialità finendo in 1:11:26 ovvero un tempo peggiore di quanto fatto da tutti e 3 nella prova singola, la motivazione pare essere un incomprensione con un giudice che durante la frazione di bici espone il cartellino rosso ai nostri, i quali si rialzano e smettono di tirare alla morte badando solo ad arrivare infondo e scoprendo sconcertati all’arrivo che in realtà non sono stati squalificati, insomma non era la loro giornata.

cronoB

La squadra B chiude con un ottimo 1:15:31, nuotano raggruppati ma poco serve perchè dopo pochi km il forcing dei 3 ciclisti Paolo, Guido e Andrea miete vittime e gli altri 2 si staccano, sono loro 3 che danno l’anima sino alla fine, lo spirito di squadra ne esalta le prestazioni, tutti corrono più forte del giorno prima, grandi ragazzi.

riccione

La redazione