DT del Lunedì 19/06/2017

DT del Lunedì 19/06/2017



Xgardaman

Weekend di triathlon off road in quel di Toscolano domenica, ben 6 atleti DT89 alla partenza sulle diverse distanze.

risultati

Marco Bonatti
Se la schiena del vecchietto tiene, ma soprattutto se gli mettete tra le gambe una MTB il risultato è assicurato, gara super per Marco, che si riscatta alla grandissima dalla delusione dell’ultimo 70.3, ottimo il nuoto ormai una costante in continuo miglioramento, bici e corsa spezzano la concorrenza con due frazioni simili e solide, 19o assoluto e 2o di categoria M3.
Voto: 10 Trasformazione da ciclista a triathleta praticamente completata.

bonatti

Ilario Antonioli
Dopo l’ottimo esordio al Deejay tri di Maggio riecco Ilario che sfodera una super prestazione, come a Milano il nuoto non è il suo forte, qui ha la scusante del lago mosso che non gli agevola il compito, ma poi scatena i cavalli e piazza una gran bici e ancora meglio corre da paura.
Chiude 29o assoluto e 2o di categoria S2.
Voto: 9 Giovani in crescita.

ilario

Giovanni Pajola
Anche Giovanni si testa sulla distanza sprint, fa meglio di Ilario tra le onde, dopo però rallenta rispetto al compagno, ma nel complesso firma una buona prestazione che lo porta a essere 46o assoluto e 8o di categoria.
Voto: 8 Bene con la MTB

Matteo Aperio
Il ragazzo è in forma, dopo la gran prova al mondiale 70.3 di Samorin, sfodera un’altra gara con i fiocchi anche con la MTB, anche se su questo punto visto la maestria a guidare il mezzo non vi erano dubbi che giocasse nel giardino di casa.
Però ci voglio sempre le gambe per spingere oltre che il manico, e quelle domenica erano assieme alle braccia presenti.
Buono il nuoto alla media di 1:42 per lui un record in condizioni di lago mosso, piazza una bici 4 minuti più forte dell’anno precedente che era già ottima, chiude 20o assoluto e 8o di categoria, ma soprattutto -11 minuti rispetto al 2016.
Voto: 9 In formissima verso Sirmione.

Alessandro Cristini
Grande prova anche di Alessandro, come Matteo su una MTB gioca in casa, fa tutto bene, dal nuoto dove esce qualche secondo prima del compagno a alla bici dove non nutrivamo dubbi, però lascia come nelle altre apparizioni in gara del 2017 qualcosa a piedi, dove può far meglio, ad ogni modo chiude ottimamente 46o assoluto e 9o di categoria S4.
Voto: 8 Dai che arriva anche la terza frazione

Miriam Chiarini
Tanto di cappello a Miriam, l’unica fanciulla del gruppo schierata al via della distanza più lunga, la gara è durissima, gran caldo visto la partenza alle 12:30 e la giornata di sole intenso e lago mosso come già detto, nulla scoraggia la nostra eroina che passo dopo passo in 3:54h completa le sue fatiche ed è orgogliosamente finisher!
Voto: 8 Mai doma.


La redazione